LA SCUOLA WEB

NOTIZIE WEB Associazione Istruzione Unita Scuola

giovedì 5 maggio 2011

Piano triennale per l’immissione in ruolo del personale della scuola






*[PERSONALE DOCENTE esuberi e posti vacanti dopo le nomine in ruoloNel dettaglio: Infanzia 4.197; Scuola primaria 4.719; Scuola secondaria di I grado 6729; posti di sostegno 5.431
PERSONALE ATA esuberi e posti vacanti: nel dettaglio DSGA 1456;Ass. Amm.7467; Ass.tecn.2.429; Coll.Scolast.30.227 ...]


Il Consiglio dei Ministri - riunito oggi a Palazzo Chigi - ha approvato, tra gli altri provvedimenti, un decreto-legge che prevede misure diverse finalizzate allo sviluppo e al rilancio dell’economia.



In particolare:
1. riconoscimento di un credito d’imposta in favore delle imprese che investono in ricerca scientifica;
2. riconoscimento di un credito d’imposta per incentivare l’assunzione a tempo indeterminato di lavoratori svantaggiati nel Mezzogiorno;
3. istituzione nei territori costieri dei distretti turistico-alberghieri per rilanciare l’offerta turistica nazionale;
4. semplificazioni procedurali per accelerare la realizzazione delle opere pubbliche anche d’interesse strategico nazionale (grandi opere);
5. interventi per il rilancio dell’edilizia privata con varo di un nuovo “piano casa”;
6. riduzione degli oneri burocratici, anche concernenti la normativa sulla privacy;
7. numerosi interventi di semplificazione fiscale in favore di imprese e cittadini;
8. semplificazione e rilancio delle attività imprenditoriali, con particolare riguardo al settore del credito;
9. fondo per il merito nel sistema universitario;
10. piano triennale per l’immissione in ruolo del personale della scuola;
11. istituzione dell’Agenzia nazionale per la regolazione e la vigilanza in materia di acqua, organismo indipendente a tutela dei cittadini utenti, con compiti di regolazione del mercato nel settore delle acque pubbliche e di gestione del servizio pubblico locale idrico integrato;
12. misure per garantire l’operatività del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco.
Il Consiglio ha preso atto della volontà espressa dagli organi politico-elettivi del Comune di Magliano Sabina di recedere dalla decisione di promuovere le iniziative finalizzate al distacco del Comune dal Lazio per l’aggregazione alla Regione Umbria ed ha pertanto revocato, su proposta del Ministro dell’interno, Maroni, la consultazione referendaria già indetta per i giorni 15 e 16 maggio prossimi.
I Ministri Romani e Prestigiacomo hanno illustrato i contenuti del decreto interministeriale che disciplina il nuovo regime di programmazione degli incentivi per il settore fotovoltaico. Il provvedimento prevede una razionalizzazione del sistema degli incentivi e introduce strumenti di premialità per lo sviluppo della filiera produttiva italiana.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.