LA SCUOLA WEB

NOTIZIE WEB Associazione Istruzione Unita Scuola

venerdì 28 novembre 2014

Associazionismo molisano in Europa, i lavori di una tavola rotonda

BEDFORD. Il giorno 23 novembre dell’anno 2014, presso la sala della Missione Cattolica Italiana di Bedford (GB) si è tenuto la Tavola Rotonda sull’associazionismo molisano in Europa alla presenza dei rappresentanti della Regione Molise, Tirabasso Maria – Responsabile  Ufficio per i rapporti con i molisani nel mondo e  Notaro Giovanni -  Vicepresidente Consiglio dei Molisani nel Mondo.
All’incontro hanno preso parte i componenti del Direttivo dell’Associazione Molisana di Bedford (GB), il delegato della FEAM (Federazione Europea Associazioni Molisane) – Svizzera, i rappresentanti delle comunità molisane di GroS –Gerau (Germania).
Dall’iniziale disamina delle criticità emerse nel concreto funzionamento, operatività e rappresentanza in seno alla Federazioni, Il dibattito ha posto le premesse costruttive per la nascita di due nuove Associazioni nelle quali confluiranno le comunità di corregionali presenti in Germania, grazie all’impegno assunto in tal senso da Giovanni Baranelli e in Belgio con il fattivo contributo del Console Onorario di Liegi e del Lussemburgo Domenico Petta  e i molisani presenti nella città di Herstal.
Nella consapevolezza che l’associazionismo italiano all’estero abbia un importante ruolo di punto di aggregazione e partecipazione, di promotore della cultura e della lingua italiana, nonché di fonte di trasmissione di valori e di tradizioni, occorre rivisitare i propri modelli per tracciare una nuova prospettiva e affrontare le sfide del futuro contribuendo in positivo all’affermazione dell’immagine del nostro Paese.
Questa è la premessa che ha motivato la convocazione degli Stati Generali dell’associazionismo italiano nel mondo da parte del Ministero degli Esteri, che avranno il compito di varare un nuovo progetto di aggregazione e di relazione interna delle forme di partecipazione associativa e di richiamare la politica e le Istituzioni alle loro responsabilità.
Il confronto a Bedford si inserisce in un momento positivo della politica regionale a favore dei molisani nel mondo che ha visto concludere il procedimento diretto alla nomina dei componenti il  Consiglio dei molisani nel mondo  e il Consiglio dei giovani riunitisi il 3 e 4 luglio a Campobasso al fine di esaminare e rendere il parere sul Piano Triennale degli Interventi per gli anni 2014-2016, approvato dal Consiglio Regionale nella seduta del 18 novembre 2014 e sulla legge di riordino in materia di emigrazione. L’attenzione del Consiglio si è rivolto anche al momento di crisi economica e sociale che stanno vivendo le comunità di corregionali in Venezuela, promuovendo una azione di intervento attraverso gli Enti di Patronato che svolgono all’estero un servizio gratuito di assistenza e consulenza. Il Consiglio dei Giovani ha redatto un documento di lavoro per l’attuazione di specifici  progetti di promozione culturale, turistica ed economica del Molise da realizzare con i mezzi di informazione multimediale e i social network, concretizzata con l’immediata creazione di una propria pagina Facebook attiva e ricorrenti incontri via Skype.
La riflessione e i propositi emersi nel dibattito di Bedford  da parte dei convenuti ha dato nuovo slancio  all’impegno e alle attività delle comunità di corregionali in Europa in vista della attuazione del progetto regionale “Vado e Torno” stage aziendali di n. 40 giovani molisani all’estero, degli Stati Generali sull’associazionismo italiano e delle manifestazioni in programma per l’evento Expò di Milano che si terranno nell’anno 2015.
Le associazioni auspicano che anche la proposta di legge regionale “Interventi per la promozione dei rapporti con i molisani nel mondo”, approvata dalla Giunta regionale con deliberazione n. 367 del 1° agosto 2014, venga al più presto esaminata dalla IV Commissione consiliare e in via definitiva approvata dal Consiglio regionale. [Molisani nel mondo]

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.