LA SCUOLA WEB

NOTIZIE WEB Associazione Istruzione Unita Scuola

lunedì 23 marzo 2015

Giorni di vacanza nei Paesi Europei: stesso numero di giorni, diversa la distribuzione

[Giorni di vacanza nei Paesi Europei: stesso numero di giorni, diversa la distribuzione]
Cominceranno tra poco le vacanze di Pasqua, che porteranno una settimana di sosta a docenti e alunni nel lungo anno scolastico.
Infatti il nostro anno scolastico conta circa 200 giorni, mentre la media in Europa è di circa 175 giorni, ma questo varia a seconda delle ore passate in classe.
Quasi per tutti i paesi europei l'anno comincia a settembre, nei primi 15 giorni: in Belgio, Ungheria, Austria e Polonia comincia il primo; in Grecia, Portogallo, Turchia invece il 15 settembre; il 23 comincia a Malta;in Danimarca, Finlandia, Norvegia, Svezia e Islanda, la scuola riapre tra la metà e la fine di agosto.
Ogni Paese poi ha le sue sospensioni: in Francia ogni 6/7 settimane ci si ferma per due settimane.Le Petites Vacances dividono la Francia in due fasce A e B, che alternano ogni anno il periodo, per evitare un eccessivo affollamento nelle località di villeggiatura.
In Europa sono quattro i periodi di sospensione delle lezioni: le vacanze autunnali (da un minimo di due giorni a un massimo di due settimane, a esclusione di Cipro, Grecia, Italia, Polonia, Portogallo e Spagna); Natale (tutti i ragazzi fuori dalla scuola per due o, più raramente, una settimana); le vacanze invernali (o di Carnevale: da due giorni alle due settimane di Francia e Polonia) e Pasqua (una settimana in Italia, due nel Regno Unito, in Portogallo, Grecia e Francia).
Ci sono poi alcuni giorni di sospensione aggiuntive legate alle festività religiose e alle feste nazionali. In alcuni Paesi, come Germania, Spagna, Italia, Austria e Svizzera, i giorrno sono decisi a livello regionale, in Norvegia e Svezia sono stabilite dai Comuni, mentre in Irlanda e Regno Unito sono le scuole a scegliere.
L'anno scolastico ha termine in tutti i paesi europei tra la fine di maggio e la seconda metà di luglio, anche se è a giugno che le attività didattiche hanno termine quasi ovunque: il 5 luglio in Francia; tra il 27 giugno e il 4 luglio in Austria; il 30 giugno in Belgio; il 18 giugno a Cipro, il 27 nella Repubblica Ceca, l’1 giugno in Finlandia (dove però si torna tra i banchi tra il 10 e il 17 agosto); il 13 giugno in Grecia e Ungheria.
Per quanto riguarda la durata delle vacanze estive si va  dalle cinque settimane di alcuni cantoni svizzeri fino alle 13 di Italia, Turchia e Lettonia.
Seguono la Spagna con 11 settimane, la Finlandia con 10-11, il Portogallo con 12, la Grecia con 10-12 e la Svezia (10).
Ecco una tabella che elenca i Paesi e i periodi di vacanza estiva:
- Austria: circa 9 settimane, tra il 4 luglio e il 6 settembre
- Belgio: circa 9 settimane, tra il 1 luglio e il 31 agosto -
Croazia: circa 11 settimane tra il 17 giugno e il 30 agosto
- Cipro: 12 settimane, tra il 18 giugno e l'11 settembre.
- Repubblica Ceca: tra il 28 giugno e il 31 agosto
- Finlandia: 10-11 settimane, tra il 30 maggio e il 15 agosto
- Francia: 9 settimane, tra il 4 luglio e il 5 settembre
- Germania: 6 settimane tra il 7 luglio al 13 settembre.
- Grecia: 12 settimane, tra il 16 giugno e il 10 settembre
- Ungheria: 11 settimane, tra il 16 giugno e il 31 agosto
- Irlanda: 9 settimane, tra fine giugno e il 1 settembre
- Italia: 12-13 settimane tra metà giugno e metà settembre, a seconda delle regioni
- Lettonia: 13 settimane, dal 1 giugno al 31 agosto
- Lichtenstein: 6 settimane, tra il 6 luglio e il 16 agosto
- Lituania: 13 settimane, dal 1 giugno al 31 agosto
- Olanda: 6 settimane, dal 6 luglio al 16 agosto
- Norvegia: circa 8 settimane, da metà giugno a metà agosto
- Portogallo: circa 12 settimane, dal 12 giugno al metà settembre
- Spagna: 11 settimane, da fine giugno a metà settembre
- Svezia: circa 10 settimane - Turchia: circa 13 settimane
- Regno Unito (Inghilterra e Galles): 6 settimane, tra il 20 luglio al 31 agosto.
- Regno Unito (Irlanda del Nord): 9 settimane, dal 1 luglio al 31 agosto.
Le vacanze estive sono più brevi nei Paesi in cui gli studenti hanno periodi di sospensione delle lezioni più frequenti durante l’anno scolastico. Appena sei le settimane a disposizione dei ragazzi delle scuole di Regno Unito e Germania; otto per la Norvegia, sette per la Danimarca. In Italia sono raggruppate nei mesi estivi e la proposta del ministro Poletti, di dedicare parte del tempo delle vacenze degli studenti italiani a lavorare, sembra un po' ingenerosa confrontando la diistribuzione: le vacanze sono sacre, lasciamole tali. Infatti la somma finale delle vacanze in tutti i paesi europei sarebbe la stessa, 120 giorni.
Fonte OrizzonteScuola di Giulia Boffa

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.